x

x

sabato, 18 Maggio, 2024
HomeCalabriaIlleciti impianto rifiuti di Vazzano: sospesi due dirigenti della Regione e due...

Illeciti impianto rifiuti di Vazzano: sospesi due dirigenti della Regione e due funzionari Arpacal

I Carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno e del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (NIPAAF) di Vibo Valentia, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di applicazione delle misure interdittive emesse dal GIP del Tribunale di Vibo su richiesta del Procuratore Camillo Falvo e del sostituto co-titolare delle indagini nei confronti di due dirigenti della Regione Calabria e due funzionari dell’Arpacal sospesi dal servizio per un mese.

Si tratta di Gianfranco Comito, di Vibo Valentia, già alla guida del dipartimento “Ambiente e Territorio” della Regione Calabria; Vincenzo De Matteis, di San Fili, dipendente della Regione Calabria; Franco Dario Giuliano di Ricadi, funzionario dell’Arpacal di Vibo Valentia; Nicola Anselmo Ocello, di Vibo Valentia, funzionario dell’Arpacal.

Slide
Slide
Slide

Il provvedimento riguarda l’indagine che lo scorso mese di marzo ha permesso di raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei confronti degli stessi dirigenti e funzionari regionali che – a vario titolo – concedevano e agevolavano l’aumento del quantitativo di rifiuti in ingresso nell’impianto di compostaggio di Vazzano, in provincia di Vibo Valentia, favorendo una serie di attività illecite.

Leggi anche:

Inchiesta su rifiuti come fertilizzante, annullato obbligo dimora per Eugenio e Ortenzia Guarascio

SEGUICI SUI SOCIAL

142,034FansLike
6,832FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE