x

x

lunedì, 24 Giugno, 2024
HomeAttualitàIl pittore contemporaneo Nunzio Lobasso: L'arte sensibilizza la società sul dramma della...

Il pittore contemporaneo Nunzio Lobasso: L’arte sensibilizza la società sul dramma della violenza sulle donne

La violenza sulle donne è stata definita dall’ONU un flagello mondiale, a causa della sua diffusione in tutti i Paesi. Italia compresa. “Qualsiasi atto di violenza per motivi di genere che provochi o possa verosimilmente provocare danno fisico, sessuale o psicologico, comprese le minacce di violenza, la coercizione o privazione arbitraria della libertà personale, sia nella vita pubblica che privata”. Così viene definita nella “Dichiarazione sull’eliminazione della violenza contro le donne” votata nel 1993 dalle Nazioni Unite. Ci troviamo di fronte – sottolinea Sebastiano Guzzi, Vice Presidente Nazionale Unilavoro Pmi – ad una delle tantissime violazioni dei diritti umani, al radicamento di una relazione tra individui, che ha condotto gli uomini a prevaricare e discriminare le donne.

Questo – continua Guzzi – è un fenomeno di gravissima entità, che è sempre più diffuso. Nell’ambito della famiglia e nella società. Si presenta sotto le forme più violente e più disumane, e fa vittime tutti i giorni. Non viene perpetrata, come si vuol credere, da uomini violenti, sbandati, malati di mente, né da soggetti socialmente emarginati, o da chi fa uso di droghe o alcool. Spesso, come racconta la cronaca, si tratta di individui cosiddetti “normali”, che conducono una vita rispettabile. Gli episodi di violenza sono quotidiani e lasciano poco spazio all’immaginazione. Un fenomeno barbarico incontrollabile. Dietro i numeri e le statistiche c’è una realtà che desta forte preoccupazione, e che mostra come la violenza contro le donne sia diventata endemica. Sia nei paesi industrializzati, sia in quelli in via di sviluppo. Non è sufficiente – evidenzia ancora Guzzi -, considerare la violenza contro le donne un reato da punire con pene molto severe. E’ necessario piuttosto, collocare il fenomeno all’interno di un contesto sociale e culturale, per procedere sul piano dell’educazione, in modo da costruire nuovi modelli culturali. Attivarsi in modo da smontare tutti quegli stereotipi che sono retaggio di una mentalità retrograda, e che dal punto di vista scientifico sono privi di ogni fondamento. L’uomo, non è più virile, né piu’ forte della donna. E’ soltanto più meschino e privo di scrupoli. Prevenire la violenza- a parere di Guzzi -, vuol dire combattere le radici culturali e le sue cause. Per questa ragione, è doveroso formulare strategie politiche mirate all’educazione, alla sensibilizzazione, al riconoscimento, e realizzazione delle pari opportunità. Sensibilizzare la società sul dramma della violenza contro le donne attraverso la musica, il cinema, la letteratura, l’arte.

Slide
Tenuta delle Grazie 13_6_2024

Quest’ultima lo ha fatto attraverso numerosi artisti, sia stranieri che italiani, che hanno proposto le loro straordinarie interpretazioni. In occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, è stata presentata una selezione di importantissime opere d’arte che nella storia hanno rappresentato situazioni di violenza contro le donne. A confermarlo, con orgoglio, il pittore italiano Nunzio Lobasso (nella foto). L’artista contemporaneo, originario di Foggia, autore di opere straordinarie in cui la donna riveste, con orgoglio, un ruolo predominante, è da sempre impegnato nella lotta alla discriminazione. Il suo interesse e il suo impegno si stanno concretizzando nella realizzazione di nuovi lavori in cui darà centralità e rilievo alla figura femminile. Nella “Personale”, sviluppata di recente a Mamaia, una nota località turistica della Romania, Lobasso ha avuto modo di esporre le sue eccellenti opere, riscuotendo un successo senza precedenti. Nei prossimi mesi una nuova mostra sarà sviluppata a Roma. Questa, che accenna importantissime e curiose opere sul dramma della violenza contro le donne, visibili su Instagram (Lobassoteksture), e su altri canali social, sarà curata dal curatore d’arte italiano, Mario Tacinelli.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,034FansLike
6,832FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE