martedì, 16 Agosto, 2022
HomeCronacaIl boss Giuseppe Piromalli: "per me la ‘Ndrangheta è un rispetto"

Il boss Giuseppe Piromalli: “per me la ‘Ndrangheta è un rispetto”

Il boss di Gioia Tauro ha rilasciato una lunga intervista alle telecamere di Studio Aperto Mag

Il boss di Gioia Tauro Giuseppe Piromalli, detto “Facciazza”, ha rilasciato una lunga intervista alle telecamere di Studio Aperto Mag. In un passaggio del colloquio, il capo ‘Ndrangheta ha dichiarato: «Per me la ‘Ndrangheta è un rispetto: se lei entra nel suo sistema giornalistico, lei senz’altro avrà rispetto perché avrà 30 anni in più rispetto a chi arriva dopo; rispetto vuol dire essere una persona, noi la definiamo educata, mentre voi lo definite rispetto, rispetto come se fosse qualcosa di prepotente, di imponenza, non è questo. È una cultura».

In un altro passaggio dell’intervista, Giuseppe Piromalli ha anche dichiarato: «Abbiamo votato per tutti, destra e centrosinistra. C’era l’elezione, qualcuno diceva ‘a chi appoggiamo, a tizio caio e sempronio, quello mi sembra più meritevole’. Abbiamo sempre appoggiato tutti. Non li abbiamo fatti vincere, li abbiamo solo appoggiati e siamo stati penalizzati, non porta bene».

Slide
Slide

Alla domanda sulla responsabilità del figlio Antonio indagato e condannato a Milano per associazione mafiosa, il boss ai microfoni di Studio Aperto Mag ha risposto: «C’è qualcuno che può dire ‘Antonio mi ha tolto un capello, mi ha minacciato’? Nessuno. Non è vero che era il capo controllore dell’Ortomercato di Milano. Antonio mandava olio in America, se qua non c’era la possibilità… Questo discorso dell’olio è solo che il venditore in America voleva una certa etichetta, Antonio gli disse ’tu mi paghi, io te la faccio’. L’unico errore che ha fatto Antonio sa qual è? Che è stato in Italia».

SEGUICI SUI SOCIAL

142,068FansLike
5,791FollowersFollow
387FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE