giovedì, 8 Dicembre, 2022
HomeAttualitàGoverno impugna 5 leggi della Calabria: Tra queste stop ad aumento per...

Governo impugna 5 leggi della Calabria: Tra queste stop ad aumento per i manager delle Aziende sanitarie

Il Consiglio dei Ministri riunitosi mercoledì 28 settembre, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Mariastella Gelmini, ha esaminato quarantadue leggi delle regioni e delle province autonome.

Tra queste il CdM ha impugnato cinque leggi approvate dalla Regione Calabria, si tratta:
-della legge della Regione Calabria n. 26 del 04/08/2022 “Disciplina dei marina resort”;
-della legge della Regione Calabria n. 27 del 04/08/2022 “Riconoscimento del concorso internazionale dei madonnari Città di Taurianova”;
della legge della Regione Calabria n. 28 del 04/08/2022 “Modifica all’articolo 65 della legge regionale 12 giugno 2009, n. 19 (collegato alla manovra di finanza regionale per l’anno 2009)”;
-della legge della Regione Calabria n. 29 del 04/08/2022 “Istituzione del garante regionale dei diritti delle persone con disabilità”;
-della legge della Regione Calabria n. 30 del 04/08/2022 “Disposizioni in materia di vincolo idrogeologico”.

Slide
Slide

In particolare la scure del Governo riguarda anche la legge 28/2022, presentata dai capigruppo della maggioranza di centrodestra Giovanni Arruzzolo (Forza Italia), Giuseppe Neri (FdI), Simona Loizzo (Lega), Giacomo Crinò (Forza Azzurri), Francesco De Nisi (Coraggio Italia) e Giuseppe Graziano (Udc), che aveva l’obiettivo di abrogare la riduzione del 20% del trattamento economico dei vertici di Asp e aziende ospedaliere stabilita con una norma del Collegato alla manovra finanziaria della Regione per il 2009. Il maggiore esborso per le casse della Regione sarebbe stato di 408.415,35 euro.
Come si ricorderà l’approvazione di questa legge ha provocato molte polemiche e proteste.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,258FansLike
6,054FollowersFollow
390FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE