mercoledì, 8 Dicembre, 2021
HomeAttualitàGalli: "Mascherina non è bavaglio, stupido farne battaglia libertà"

Galli: “Mascherina non è bavaglio, stupido farne battaglia libertà”

Prorogare o no lo stato di emergenza per Covid-19 oltre la scadenza del 31 luglio? Per Massimo Galli, infettivologo dell’ospedale Sacco e dell’università Statale di Milano, mantenerlo è “necessario” perché “non abbiamo ancora risolto l’emergenza”. Il dibattito “mi sembra assolutamente di ordine elettorale o di questo genere” ha detto durante l’intervento ad ‘Agorà’ su Rai3. “In un Paese in cui ogni Regione e ogni Provincia autonoma fa un po’ quel che gli pare dal punto di vista delle indicazioni organizzative”, come dimostra “l’esempio di Bolzano” che ha tolto l’obbligo di indossare le mascherina all’aperto, “mantenere una condizione in cui c’è teoricamente una maggiore capacità di controllo degli interventi di urgenza e di emergenza da parte del Governo, tutto sommato è rassicurante e necessario”.

Slide
02

“Mascherina non è bavaglio, stupido farne battaglia libertà”
“Sembra che su questa storia della mascherina si debba fare una battaglia di libertà che in questi termini è una battaglia stupida. Trovo che discutere in questo modo di mascherine sia semplicemente stupido. Termine forte, ma ci sta. La mascherina è uno strumento, e come tale va usata, concepita, interpretata. Ci è stata dannatamente utile, piaccia o non piaccia, è stata fondamentale per un lungo periodo. La sua necessità ha caratteristiche diverse in questo momento, ma starne a discutere come se la si volesse demonizzare è tra lo stupido e l’irresponsabile”- ha detto ancora Massimo Galli.

“La mascherina, a mio avviso, è da tenere nelle situazioni di affollamento sia al chiuso che all’aperto – ha detto Galli – Ed è da tenere ancora da parte soprattutto di chi non è vaccinato, per non infettarsi proprio adesso e contribuire in una situazione di bassa endemia a un’ulteriore diffusione del virus e alla circolazione di qualche variante. E poi ci sono le persone fragili, anche se vaccinate, per le quali non sappiamo nella stragrande maggioranza dei casi se il vaccino ha ‘preso’ o no. E a loro non c’è bisogno di suggerirlo, perché la mascherina se la tengono, tranne un po’ di incoscienti. E’ meglio che la indossino in certe situazioni, direi alla fine il più possibile”.

(Adnkronos)

SEGUICI SUI SOCIAL

140,558FansLike
5,380FollowersFollow
327FollowersFollow
spot_img

ULTIME NOTIZIE