Fuscaldo, all’Istituto comprensivo il progetto “Illegalità, no grazie!” della Questura di Cosenza

- Advertisement -
Slider

Fuscaldo (CS) – Il progetto “Illegalità, no grazie!” promosso dalla questura di Cosenza, dipartimento della Pubblica sicurezza e rivolto agli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado della provincia, è approdato questa mattina presso la sede centrale dell’Istituto comprensivo di Fuscaldo, in provincia di Cosenza.
Hanno partecipato gli alunni delle classi II e terze della Scuola Secondaria di I grado di Fuscaldo. L ‘incontro si è tenuto nell’aula Magna della sede centrale di Fuscaldo.
La dott.ssa Tiziana Scarpelli, commissario funzionario addetto della squadra mobile di Cosenza (foto in alto), ha parlato dei temi più attuali relativi alla sicurezza per navigare sul web: adescamenti in chat, giochi online e cyberbullismo. A seguire l’intervento del dott. Giancarlo Pullano, ispettore superiore (U.P.G.S.P.), che ha spiegato agli alunni come la Polizia sia strutturata ed intervenga nel controllo del territorio e nella prevenzione dei reati di bullismo, vandalismo, traffico di sostanze stupefacenti e furti negli istituti scolastici. (foto in basso)
“La nostra scuola – ha spiegato la dirigente Anna Maria De Luca – ha aderito al progetto della Polizia di Stato per arricchire il percorso educativo- didattico sulla Legalità iniziato nei primi mesi dell’anno scolastico. È stato un momento di riflessione congiunto sulle varie forme dì illegalità e sul valore della cittadinanza attiva”.