FOTO-Lamezia, manifestazione USB: stabilizzazione e ri-pubblicizzazione servizi pubblici privatizzati

Lamezia Terme – Manifestazione, questa mattina, in Piazza Italia a Sant’Eufemia organizzata dal sindacato USB per la “stabilizzazione, nazionalizzazione e ri-pubblicizzare tutte le aziende strategiche e servizi pubblici privatizzati”.

I manifestanti, tirocinanti, Lsu/Lpu leggi regionali, stagionali e precari, provenienti dalle diverse province calabresi dopo essersi concentrati in piazza hanno provato a raggiungere lo svincolo dell’autostrada A2 nel tentantivo di bloccare la viabilità ma sono stati fernati dalle forze dell’Ordine all’altezza della complanare.
“L’unica richiesta della USB è quella dell’apertura del tavolo nazionale alla luce delle richieste ai vari ministri e delle enunciazioni del governo di 500.000 mila posti di lavoro”. Per il sindaco bisogna cominciare dalla “Calabria sempre depredata ed in sofferenza”.
Per evidenziare questa necessità dall’USB fann rilevare come “Un cittadino emiliano, per reti e infrastrutture riceve pro capite 2.069 euro e un cittadino campano 731. Per la sanità sempre pro capite a un cittadino lombardo vanno 2.533 euro e a un cittadino calabrese 1.547. I servizi pubblici sono diventati, con gli appalti, le concessioni e le trasformazioni in spa, territorio di conquista del capitale finanziario e della malavita, con scadimento della qualità e delle condizioni di lavoro”.