x

x

venerdì, 14 Giugno, 2024
HomeCalabriaFemminicidio di Lorena Quaranta, il fidanzato calabrese Antonio De Pace condannato all’ergastolo...

Femminicidio di Lorena Quaranta, il fidanzato calabrese Antonio De Pace condannato all’ergastolo anche in appello

La Corte d’assise di appello di Messina, a distanza di un anno dalla sentenza di primo grado, ha confermato la condanna all’ergastolo per l’infermiere 29enne Antonio De Pace (nativo di Dasà nel Vibonese), imputato per il femminicidio di Lorena Quaranta, studentessa in medicina, originaria di Favara (AG), avvenuto in una villetta a Furci Siculo il 31 marzo del 2020, nella prima fase della pandemia.

Lorena, frequentava l’ultimo anno della facoltà di medicina, era prossima alla laurea. De Pace ha prima picchiato e poi messo le mani al collo della sua donna per strangolarla dopo un banale litigio, avvenuto la sera prima e terminato poi in tragedia nell’appartamento di Furci. Il 29enne aveva poi tentato il suicidio, si era procurato dei tagli prima di chiamare i carabinieri e trincerarsi in un lungo silenzio, senza riuscire mai a spiegare le ragioni del gesto.

Slide
Tenuta delle Grazie 13_6_2024

La sentenza è della Corte d’assise d’appello di Messina che ha confermato anche il risarcimento per le parti civili in particolare i familiari difesi dall’avvocato Giuseppe Barba, il Cedav rappresentato dall’avvocata Maria Gianquinto e per un’altra associazione antiviolenza «Una di Noi» rappresentata dall’avvocata Cettina Miasi il cui appello è stato accolto.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,034FansLike
6,832FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE