x

x

sabato, 13 Luglio, 2024
HomeAttualitàDistretto Turistico regionale 'Riviera dei Tramonti', dopo 5 mesi dal Comune di...

Distretto Turistico regionale ‘Riviera dei Tramonti’, dopo 5 mesi dal Comune di Lamezia niente atti alla Regione

Lamezia Terme – La mancata trasmissione da parte del Comune di Lamezia Terme (quale Ente capofila) alla Regione Calabria degli atti della Conferenza dei servizi per l’istituzione del Distretto Turistico regionale ‘Riviera dei Tramonti’, finisce all’attenzione del Prefetto di Catanzaro. Per tentare di sbloccare la situazione e dopo cinque mesi di attesa, infatti, il presidente dell’APS ‘Riviera dei Tramonti’, avv. Sergio Tomaino ha inviato al massimo rappresentante del governo del territorio una “istanza audizione ed intervento per esercitare il potere sostitutivo“. La richiesta è anche nell’interesse dei 19 Sindaci e dei soggetti privati che hanno deliberato e sottoscritto in data 19 luglio 2022 il Protocollo d’intesa per l’istituzione del Distretto Turistico regionale Riviera dei Tramonti, ai sensi della legge regionale Calabria n.2 del 2019. Si tratta dei Comuni di Conflenti, Curinga, Decollatura, Falerna, Feroleto Antico, Gizzeria, Jacurso, Lamezia Terme, Maida, Martirano, Martirano Lombardo, Motta Santa Lucia, Nocera Terinese, Pianopoli, Platania, San Mango d’Aquino, San Pietro a Maida, Serrastretta, Soveria Mannelli, LameziaEuropa spa e Partners privati.

Nella richiesta l’avv. Tomaino ricorda che “Questa Associazione ha ideato, promosso ed istruito la pratica amministrativa tesa alla istituzione, da parte della Regione Calabria, del Distretto Turistico regionale Riviera dei Tramonti, sin dal 2020. Ha quindi posto in essere un complesso lavoro di costruzione della rete tra partner privati e pubblici, prevista sempre dalla citata legge regionale 3 del 2019, istituendo un Tavolo tecnico permanente finalizzato a costruire la partnership pubblico-privata e ad informare sui benefici e sulle opportunità di cui il Distretto Turistico -e quindi tutti i soggetti aderenti- potrà beneficiare. In data 19 Luglio 2022, durante gli ultimi lavori del tavolo permanente, alla presenza di tutti i Sindaci, è stato sottoscritto formalmente il protocollo d’intesa, atto prodromico alla convocazione della conferenza dei servizi semplificata prevista dalla legge regionale 2/19, a cura del comune capofila di Lamezia Terme.
Dal 19 luglio 2022, nonostante i reiterati solleciti, il sindaco del Comune capofila di Lamezia Terme, ritardava l’indizione della prevista conferenza dei servizi.
In data 12 Novembre 2022 questa Associazione protocollava quindi formale richiesta di indizione presso il detto Comune, anche ai sensi della legge 241/1990 come sostituita dal D.Lgs 30/6/2016 n.127.
Solo in data 31 Marzo 2023 (a distanza di più di quattro mesi rispetto ai cinque giorni previsti dalla normativa in materia) il Comune di Lamezia Terme indiceva la Conferenza dei Servizi semplificata, di cui tutti i destinatari della presente hanno avuto formale comunicazione.
La conferenza dei servizi si concludeva in data 20 Aprile 2023 con esito positivo, anche attese le adesioni pervenute. Da quella data ad oggi però il Comune capofila di Lamezia Terme non ha ancora provveduto ad adempiere all’ultima formalità, cioè quella di trasmettere gli atti della Conferenza dei servizi alla Regione Calabria che dovrà, quindi, deliberare l’istituzione dell’agognato Distretto Turistico regionale Riviera dei Tramonti. La normativa in materia prevede che si debba procedere alla chiusura della conferenza dei servizi entro cinque giorni dal termine del procedimento di adesione.
Dal 20 Aprile 2023 ad oggi sono decorsi ancora più di cinque mesi senza che il Comune capofila abbia ancora adempiuto ai propri impegni”.

Slide
Tenuta delle Grazie 13_6_2024

Tali illegittimi ed immotivati ritardi – mette in evidenzia l’avv. Tomaino – hanno precluso e stanno precludendo la formale istituzione del Distretto Turistico ma, soprattutto, stanno facendo perdere grosse opportunità di programmazione e di partecipazione a bandi e gare che porterebbero grossi vantaggi economici e di sviluppo nei territori della Riviera dei Tramonti, segnando l’inizio di un altro percorso fattivo per lo sviluppo dei Turismi nel territorio marino e montano della fascia tirrenica-catanzarese.
Atteso quanto innanzi riportato, il sottoscritto, nella sua qualità, chiede a S.E. il Prefetto di Catanzaro:
-una audizione personale per documentare ed illustrare meglio quanto innanzi descritto;
-nelle more, chiede comunque un intervento di S.E. il Prefetto, nel rispetto della normativa vigente e dei poteri a Questi spettanti, affinchè venga sollecitata e/o disposta la trasmissione dei documenti della conferenza dei servizi semplificata alla Regione Calabria, in ossequio di quanto disposto dalla legge regionale Calabria n.2 del 2019, al fine di completare il procedimento di delimitazione ed istituzione del distretto Turistico regionale ‘Riviera dei Tramonti’
“- conclude il presidente dell’APS.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,034FansLike
6,832FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE