Discarica abusiva scoperta nel Reggino: identificati i responsabili, maxi sanzioni

Reggio Calabria – Una vera e propria discarica di circa 300 metri quadrati di rifiuti abbandonati è stata scoperta dai carabinieri della Stazione di Caraffa del Bianco e dai Carabinieri forestali di Brancaleone in un terreno privato accanto alla fiumara Bonamico, nel comune di Casignana.
L’operazione ha permesso anche di identificare quattro persone che hanno gettato in zona l’immondizia: per loro multe da 600 euro ciascuno.
Tanti i rifiuti trovati all’interno: domestici, di diverso tipo – plastica, vetro, indifferenziata – ma anche materiale edile ed elettrodomestici. Presente, persino, una vecchia automobile. I Carabinieri forestali hanno così segnalato al Comune di Casignana il sito, per gli adempimenti di competenza, finalizzati alla bonifica del terreno da parte del proprietario. La zona, infatti, appartiene prevalentemente a un privato; una porzione del terreno, invece, è demaniale.
I militari hanno anche ispezionato i rifiuti presenti: all’interno di alcuni sacchi dell’immondizia sono stati trovati scontrini, bollette, lettere varie. I dati trovati hanno consentito di individuare quattro dei “furbetti” che hanno gettato impropriamente l’immondizia in zona. Per ciascuno di loro è fioccata una sanzione, per un ammontare complessivo di 2.400 euro.