x

x

giovedì, 30 Maggio, 2024
HomeAttualità"Dieta della longevità": 500 calabresi coinvolti in progetto per ridurre rischio malattie

“Dieta della longevità”: 500 calabresi coinvolti in progetto per ridurre rischio malattie

Per la prima volta in Italia sarà avviata in Calabria un’importante indagine della durata di circa due anni che coinvolgerà 500 persone, di età compresa tra i 18 e i 65 anni, residenti nei comuni di Varapodio e Molochio, in provincia di Reggio Calabria, territori ritenuti di forte interesse scientifico per l’alta concentrazione di centenari.

Il progetto che si chiamerà “La dieta della longevità” è stato presentato nel corso di un convegno medico scientifico svoltosi a Varapodio, nella Piana di Gioia Tauro, nel corso del quale il biogerontologo Valter Longo, Direttore del Programma di Ricerca su Longevità e Cancro presso Ifom – Istituto Firc di Oncologia Molecolare di Milano e direttore dell’Istituto di Longevità presso la School of Gerontology alla University of Southern California di Los Angeles.
Il progetto si concretizza in uno studio randomizzato dedicato a testare l’efficacia della cosiddetta “Dieta della Longevità” per la prevenzione dei principali fattori di rischio, incidenza e progressione di alcune fra le più importanti patologie croniche e non trasmissibili quali diabete, cancro, malattie cardiovascolari e neurodegenerative.

Slide
Slide
Slide
ragi

Si tratta di un’indagine – è stato spiegato – che unisce le tradizioni e gli ingredienti delle diete tradizionali calabresi e del sud Italia alle nostre scoperte scientifiche moderne per ridurre il rischio di malattie e aumentare la longevità. Nello specifico la metà della popolazione selezionata di Varapodio e di Molochio continuerà a mangiare come fa già, mentre l’altra metà adotterà “La dieta della longevità”.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,034FansLike
6,832FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE