Detenzione esplosivo, armi e munizioni: nuovo ordine d’arresto per Carmelo Furci​

Lamezia Terme – Il Gip di Lamezia Terme, Emma Sonni, ha emesso una nuova ordinanza di custodia cautelare per Carmelo Furci su richiesta del procuratore della repubblica Salvatore Curcio e del sostituto Giuseppe Falcone. L’ulteriore provvedimento restrittivo scaturisce dalle operazioni di perquisizione effettuate dalla Guardia di Finanza lo scorso 13 novembre, quando in alcuni appartamenti in uso all’indagato, arrestato per usura nell’ambito dell’operazione “Buitre Malo”, fu rinvenuto un vero e proprio arsenale.
La procura ha richiesto ed ottenuto un altro provvedimento restrittivo eseguito dai militari del gruppo delle Fiamme Gialle di Lamezia Terme.
Il tribunale, condividendo l’impianto accusatorio formulato dalla procura, ha disposto la carcerazione dell’indagato in riferimento alle ipotesi di reato di detenzione di materiale esplosivo, detenzione abusiva di armi comuni da sparo, tra le quali anche alcune clandestine e relativo munizionamento, nonché ricettazione per aver detenuto le armi provento di furto ed altre di origine comunque delittuosa poiché con matricola abrasa e per aver ricettato indumenti in dotazione alla polizia penitenziaria. Come ski ricorderà in casa di Furci furono trovate 7 pistole, munizioni, esplosivo e 167.000 euro in contante.