VIDEO-De Micheli: Terzo Megalotto Ss 106 è opera strategia per Regione e per tutta Italia

VIDEO-“Questa è un’opera strategica per la Calabria ma per tutta l’Italia. Dobbiamo fare opere in fretta e bene, far ripartire i cantieri con le regole che abbiamo. Noi non ci fermiamo comunque, il nostro dovere è quello di mettere a terra le risorse senza alibi, non ci possiamo nascondere e aspettare”.
Sono le parole del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, in occasione dell’avvio dei lavori del terzo megalotto per la strada statale 106 Jonica che questa mattina ha visto la cerimonia della posa della prima pietra.
“Nonostante il Covid il 48% cantieri sono restati aperti –ha aggiunto il ministro. “Proteggiamo questo cantiere tutti insieme da chi non vuole bene alla Calabria e a quelle 1.500 persone che costruiranno un pezzo di questa opera per il futuro dei calabresi. Abbiamo tanti progetti per la Calabria, il rilancio del porto di Gioia Tauro, che è una priorità assoluta, ma anche un piano per gli aeroporti calabresi, compreso Crotone. In più finanzieremo il progetto per l’alta velocità SA-RC. La Calabria non può restare isolata”.
“Oltre ad applicare le leggi – ha proseguito – faremo un monitoraggio settimanale. Io mi auguro, tra l’altro, che una misura che metteremo in campo come Governo, che è una misura amministrativa di cui nessuno parla mai, sia quella dell’attuazione della congruità nazionale”.
“Cosa è la congruità nazionale? E’una modalità concreta settimanale di controllo dei cantieri – ha specificato il ministro – che viene fatta incrociando tutte le responsabilità del cantiere proprio per evitare da una parte che ci siano problemi di sicurezza e dall’altra che ci siano infiltrazioni. Noi l’abbiamo applicata per la prima volta su tutti i cantieri del terremoto e ha dato risultati davvero importanti. Questa e’ una delle decisioni che il ministero del Lavoro, ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, mondo delle imprese e mondo sindacale, stanno per prendere per poter applicare questa modalità che è già prevista per legge ma deve diventare una cosa concreta”.