x

x

sabato, 20 Luglio, 2024
HomeCalabriaDavide Ferrerio, due mesi fa il pestaggio a Crotone. La madre: «Ormai...

Davide Ferrerio, due mesi fa il pestaggio a Crotone. La madre: «Ormai è solo un corpo immobile»

«Ogni mattina vado a trovare il mio Davide e vedo solo un corpo immobile. Me l’hanno ridotto così senza un perché». Lo ripete come un mantra Giusy Orlando la mamma del ventenne originario di Crotone, dove si trovava in vacanza ma, residente a Bologna, massacrato di botte, da un balordo di 22 anni, la sera del 12 agosto scorso (un caso che ricorda quello avvenuto pochi giorni fa a Reggio Emilia). «Ogni mattina apro la sua stanza e quel vuoto, mi uccide», ripete singhiozzando.

Mamma Giusy non si da pace e continua a inveire contro chi ha ridotto il figlio in un stato vegetativo. «Per quello che ha fatto deve marcire in carcere». Davide si trova ricoverato in un ospedale di Bologna. Ogni mattina la mamma, il papà e il fratello sono al suo capezzale per fargli ascoltare l’inno del Bologna, nella speranza che Davide Ferrerio, tifosissimo dei rossoblù, possa sentirlo e accennare a qualche segnale di ripresa.
A distanza di quasi due mesi la mamma di Davide continua a chiedersi il motivo di quel linciaggio che ha ridotto in fin di vita suo figlio. «Senza un perché», ripete. Davide è stato massacrato perché il suo aggressore ha creduto che il giovane fosse il responsabile di un messaggio inviato a una ragazzina di cui lui si era invaghito. Nulla di tutto questo hanno accertato le indagini. La colpa di Davide è stata quella di essere scambiato per un rivale in amore. Il giovane bolognese non aveva mai avuto a che fare né, conosceva Nicolò Passalacqua, l’uomo che l’ha ridotto in fin di vita.

Slide
Tenuta delle Grazie 13_6_2024

Mamma Giusy ha parole di fuoco anche contro il 31enne, vero autore del messaggio alla ragazza contesa che, quella sera le aveva dato appuntamento contattandola su WhatsApp. Quando la ragazzina si è presentata accompagnata da Niccolò Passalacqua e da altre due donne l’uomo, intuendo di essere caduto in una trappola, ha indicato Davide — che si trovava nei paraggi in attesa di un amico per andare in pizzeria — come l’autore del messaggio alla ragazzina. Ed è qui che è scattata quindi l’ira del Passalacqua che ha raggiunto Davide chiedendogli se fosse lui la persona che ha chiesto di incontrare la sua amica. Il giovane ignaro di tutto ha risposto di no e, intuendo le brutte intenzioni di Passalacqua, si è messo a correre cercando di raggiungere la casa della nonna. È stato bloccato e preso a calci, pugni e sbattuto a terra, così come hanno registrato le telecamere della zona.

(Carlo Macrì- Corriere.it)

SEGUICI SUI SOCIAL

142,034FansLike
6,832FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE