x

x

sabato, 20 Luglio, 2024
HomeAttualitàCrotone, inaugurato il "Giardino di Alì" intitolato alla vittima più piccola del...

Crotone, inaugurato il “Giardino di Alì” intitolato alla vittima più piccola del naufragio di Cutro

Le lacrime di commozione si sono mescolate alla pioggia nel corso dell’inaugurazione del ‘Giardino di Alì’, l’omaggio che la città di Crotone ha dedicato alle novantaquattro vittime di Steccato di Cutro ad un anno dalla tragedia. Un giardino che porta il nome della vittima più piccola della tragedia che oggi riposa nel cimitero cittadino ed è diventato, da subito, il figlio di tutti i crotonesi. Novantaquattro alberi per ricordare novantaquattro vite spezzate ma anche un invito all’accoglienza, all’umanità, al diritto alla vita in via Miscello da Ripe, all’ingresso della città.

“Una città” come ha ricordato il sindaco Voce “che ha saputo dimostrare accoglienza ed umanità, che è stata accanto ai familiari delle vittime, ha assistito i sopravvissuti, ha partecipato, in ogni modo ad un dolore collettivo, il dolore di una intera comunità”. Lo ha fatto in modo semplice e spontaneo, anche con una preghiera o portando un fiore al PalaMilone diventato il luogo simbolo di questa tragedia. Semplice, come semplice è stata la cerimonia di questa mattina. Semplice ma particolarmente emozionante e coinvolgente.

Slide
Tenuta delle Grazie 13_6_2024

Con le parole del sindaco Voce che ha rimarcato l’impegno di tutti in quei giorni per dare assistenza ai sopravvissuti, conforto alle famiglie, dare un nome alle povere vittime. Con le parole del prefetto Franca Ferraro che ha dedicato un pensiero a tutte le persone che soffrono.
Il vice sindaco Sandro Cretella che ha curato l’allestimento del giardino, sorto grazie alla disponibilità dell’autorità di sistema portuale e della Capitaneria di Porto proprio all’ingresso della città e con l’impegno degli uffici e degli operai comunali, nel presentare le specie piantate (34 tamerici, 26 callistemon e altri 34 cespugli divisi fra corbezzoli e feijoa) ha espresso quale è stata la volontà dell’ente: piante più alte per ricordare gli adulti scomparsi e le più piccole che fioriranno nei prossimi mesi in omaggio ai bambini.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,034FansLike
6,832FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE