x

x

sabato, 22 Giugno, 2024
HomeCronacaCovid, allarme Iss: Per terza settimana segnali incremento evoluzione epidemiologica

Covid, allarme Iss: Per terza settimana segnali incremento evoluzione epidemiologica

Roma – Si confermano per la terza settimana segnali di tendenza ad un “graduale incremento nell’evoluzione epidemiologica” e si osserva un “peggioramento nel livello generale del rischio”. Ciò richiede misure di mitigazione nazionali e puntuali interventi di mitigazione/contenimento nelle aree a maggiore diffusione. Lo rileva la bozza di monitoraggio Iss-ministero della Salute. Un “nuovo rapido aumento nel numero di casi potrebbe rapidamente portare ad un sovraccarico dei servizi sanitari in quanto si inserirebbe in un contesto in cui l’incidenza di base è ancora molto elevata e sono ancora numerose le persone ricoverate per COVID-19”.
5 Regioni sopra soglia.Lieve calo ricoveri
Si osserva una stabilità nel numero di Regioni/PPAA che hanno un tasso di occupazione in terapia intensiva e/o aree mediche sopra la soglia critica (5 Regioni/PPAA). Il tasso di occupazione in terapia intensiva a livello nazionale continua ad essere alto ma sotto la soglia critica (24%). Complessivamente, il numero di persone ricoverate in terapia intensiva è in lieve diminuzione da 2.143 (09/02/2021) a 2.074 (16/02/2021). Lo rileva la bozza di monitoraggio Iss-ministero della Salute. (ANSA).
Innalzare misure su tutto territorio nazionale
“Analogamente a quanto avviene in altri paesi Europei, si raccomanda il rafforzamento/innalzamento delle misure su tutto il territorio nazionale”. E’ quanto si sottolinea ancora nella bozza del monitoraggio settimanale Iss-ministero della Salute. Ciò anche per la circolazione di varianti a maggiore trasmissibilità.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,034FansLike
6,832FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE