Covid a Crosia, 51 bambini risultano negativi

covid crosia
- Advertisement -
Slider

Una buona notizia in un panorama Covid che diventa complesso: 51 bambini di Crosia sono risultati negativi al tampone per Coronavirus.

- Advertisement -

La notizia arriva sia dal Comune che dal dirigente medico Martino Rizzo su Facebook. I tamponi si erano resi necessari perché una mamma e la sua bimba sono risultate positiva al Covid (sono in quarantena nel loro domicilio), e la ludoteca frequentata dalla piccola è diventata oggetto di controlli.

In totale i tamponi sono 55, mancano dunque altri quattro risultati dal Comune jonico.

Il dottor Rizzo, intanto, chiede precauzione, fiducia e tranquillità per il diffondersi del Covid sulla costa jonica cosentina.

“Abbiamo la conferma: sono risultati negativi. Una bella notizia – scrive Rizzo su Facebook – Questo non vuol dire che i bambini, con i quali non è possibile mantenere le misure di distanziamento, non si possano ammalare, ma avviene più raramente e, quando avviene, l’andamento clinico è più favorevole”.

“Cosa fare adesso a Crosia? – spiega ancora il medico dell’Aso – Siccome il periodo di incubazione del virus può arrivare a 14 giorni dall’ultimo contatto, i bambini devono essere tenuti in “osservazione” fino al 17-18 settembre, in maniera da individuare eventuali sintomi e, nel caso, informare l’Asp e/o il Pediatra. Siamo però fiduciosi che non ci saranno ulteriori problemi per i piccoli e per le loro famiglie”.