martedì, 16 Agosto, 2022
HomeCalabriaCorte d'Assise di Locri, ergastolo per Susanna Brescia e Giuseppe Menniti: Colpevoli...

Corte d’Assise di Locri, ergastolo per Susanna Brescia e Giuseppe Menniti: Colpevoli della morte di Vincenzo Cordì

Ergastolo per Susanna Brescia e per il suo amante Giuseppe Menniti. Lo ha deciso, dopo una camera di consiglio durata 24 ore, la Corte d’Assise di Locri (nella foto), presieduta dalla giudice Amelia Monteleone, che li ha ritenuti responsabili dell’omicidio di Vincenzo Cordì (convivente della Brescia) trovato carbonizzato nelle campagne di Gerace nel novembre del 2019.

Ventitré anni di reclusione, inoltre, per Francesco Sfara, figlio della donna, nato da una precedente relazione. Assolto invece l’altro figlio, Giuseppe Sfara, per non aver commesso il fatto.

Slide
Slide

La sentenza di primo grado determina un accoglimento pieno delle richieste del pubblico ministero Marzia Currao. In aggiunta si è configurato anche il tentativo di depistaggio messo in atto dall’imputata, facendo credere gli investigatori che Cordì si era suicidato perché da tempo affetto da una forte depressione.

Accolta in parte anche la richiesta di risarcimento della parte civile: 20mila euro andranno alla sorella della vittima, Rosamaria, che non ha mai perso un’udienza di un processo durato 2 anni.
La Corte ha fissato in 90 giorni il tempo necessario alla pubblicazione delle motivazioni della sentenza, alla lettura della quale, oltre al collegio difensivo, hanno assistito anche i familiari della vittima

SEGUICI SUI SOCIAL

142,069FansLike
5,791FollowersFollow
387FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE