Corap, annullata la misura cautelare reale nei confronti di Pasqualino Filella

Corap

Catanzaro – Il Tribunale del Riesame di Catanzaro – Presidente Giuseppe Valea – nell’udienza del 18 febbraio ha accolto totalmente le richieste avanzate dalla difesa del Dirigente Corap, Dott. Pasqualino Filella, 42 anni di Paola (CS).

Il riesame ha annullato completamente il decreto di sequestro preventivo emesso dal Gip del Tribubale di Catanzaro provvedendo alla restituzione di tutti i beni oggetto di sequestro. Il dott Pasqualino Filella é assistito dall’avv. Cesare Badolato, il quale ha dichiarato: “siamo soddisfatti dall’esito del riesame, anche se personalmente non nutrivo dubbi al riguardo. Quel che é avvenuto era limpido e chiaro a mio modesto avviso. Resto sempre dell’idea che prima di esprimere giudizi sulle vicende processuali occorrerebbe attendere l’intervento delle difese”.

Come si ricorderà la vicenda riguarda il sequestro di beni per 169 mila euro effettuato dai finanzieri del Comando provinciale di Catanzaro a tre dirigenti del Corap (Consorzio Regionale delle Attività Produttive) della Calabria perché avrebbero percepito indebitamente maggiori retribuzioni tra il 2018 ed il 2019. Il provvedimento è stato emesso dal gip a conclusione di un’indagine diretta dai pm Chiara Bonfadini e Anna Chiara Reale con il coordinamento del procuratore aggiunto Giancarlo Novelli e del procuratore Nicola Gratteri.