x

x

lunedì, 17 Giugno, 2024
HomeAttualitàContratto Istituzionale di Sviluppo (Cis volare), dalla Giunta regionale ok a 129...

Contratto Istituzionale di Sviluppo (Cis volare), dalla Giunta regionale ok a 129 milioni

Catanzaro – La Giunta della Regione Calabria, nella riunione di oggi, su proposta del presidente Roberto Occhiuto, ha preso atto dell’avvenuta sottoscrizione del Cis Volare. L’esecutivo ha stabilito di coprire il fabbisogno finanziario previsto nella proposta del Contratto istituzionale di sviluppo con risorse già disponibili per un importo pari a 129 milioni di euro. Con lo stesso atto è stato designato referente unico del Contratto istituzionale di sviluppo il dirigente generale del Dipartimento infrastrutture e lavori pubblici, Claudio Moroni, il quale dovrà, tra l’altro, predisporre un protocollo d’intesa per definire gli impegni degli enti coinvolti nell’attuazione del Cis Volare. Con altri atti deliberativi del presidente Occhiuto, in seguito alle dimissioni della dottoressa Iole Fantozzi, nominata dal Consiglio dei ministri sub commissario alla sanità, Tommaso Calabrò è stato nominato dirigente generale ad interim del Dipartimento tutela della salute. Claudio Maria Medaglia è stato nominato nuovo commissario straordinario dell’Arpacal. Sostituisce il generale Emilio Errigo che andrà a ricoprire il ruolo di commissario ministeriale per la bonifica di Crotone, Cerchiara e Cassano. Maria Carmela Iannini è stata, invece, nominata commissario straordinario dell’Aterp.

La Giunta ringrazia Emilio Errigo e Paolo Petrolo, fino ad oggi commissari rispettivamente dell’Arpacal e dell’Aterp, per il lavoro svolto, per la professionalità, e per la collaborazione sempre dimostrata nei confronti di questo governo regionale.
La Giunta, poi, su proposta congiunta del presidente Occhiuto e dell’assessore ai trasporti, Emma Staine, ha rimodulato l’intero piano spesa, pari a oltre 100 milioni di euro provenienti da fondi di Programma di azione e coesione (Pac) Infrastrutture e Reti 2014/2020, che andavano spesi entro il 2026 e che sarebbero andati perduti a causa della complessità del progetto originario del 2010, mai avviato. Nello specifico, 20 milioni di euro saranno utilizzati dal Comune di Reggio Calabria per azioni di mobilità sostenibile (parcheggi, stazioni di interscambio, corsie riservate con sistema di semafori intelligenti per i bus).
Con la restante cifra è stato programmato l’acquisto di nuovi treni, ibridi ed elettrici, per potenziare i servizi di trasporto pubblico regionale e migliorare i collegamenti sul territorio reggino (circa 46 milioni di euro), 25 milioni di euro saranno destinati a politiche del lavoro, 7 milioni di euro saranno investiti sugli aeroporti e un 1,5 milioni di euro sulle ferrovie turistiche. Circa 66 milioni di euro su 100 che la Giunta oggi ha riprogrammato – con lo scopo di non perdere i finanziamenti – sono stati assegnati all’area metropolitana di Reggio Calabria. Ulteriori 34 milioni di euro verranno riprotetti su un altro strumento di programmazione, in modo da poterli riutilizzare nel territorio reggino per le finalità originarie. L’area metropolitana di Reggio Calabria aveva 100 milioni di euro a disposizione e- evidenziano dalla Cittadella – continuerà ad avere la medesima cifra, senza perdere neanche un euro.

Slide
Tenuta delle Grazie 13_6_2024

Infine, su indicazione della vicepresidente con delega all’istruzione, Giusi Princi, la Giunta ha approvato lo stanziamento di 16 milioni di euro per contrastare l’aumento delle spese scolastiche a cui sono andate incontro le famiglie calabresi in questo nuovo inizio di anno scolastico. L’importante misura vedrà quali beneficiari 36mila studenti frequentanti gli istituti secondari calabresi i cui nuclei familiari abbiano un reddito Isee fino a 15.748,78.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,034FansLike
6,832FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE