giovedì, 29 Settembre, 2022
HomeAttualitàCondizione mare, Comuni Falerna e Gizzeria a Occhiuto: Sconcertati da sue parole

Condizione mare, Comuni Falerna e Gizzeria a Occhiuto: Sconcertati da sue parole

Creano sconcerto le preoccupazioni pubblicamente espresse dal Governatore Occhiuto sul tratto di mare antistante i Comuni di Gizzeria e Falerna. In questo periodo della stagione estiva esse costituiscono un attentato agli enormi sforzi posti in essere a livello locale e tesi alla pulizia del territorio, al rispetto dell’ambiente e conseguentemente al rilancio del turismo. Apprezziamo le importanti iniziative intraprese dalla Regione Calabria per combattere l’annoso problema dell’inquinamento del mare che certamente hanno portato e porteranno significativi risultati, ma non credo che attualmente il problema possa ritenersi focalizzato sul tratto di mare antistante Falerna e Gizzeria. Oltretutto non è un particolare poco significativo la circostanza che questi due Comuni non abbiano depuratori attivi sul proprio territorio, poiché l’attività di depurazione è da anni affidata ad una società esterna attraverso la piattaforma depurativa consortile di Lamezia Terme”.

Inizia così il comunicato congiunto dei due sindaci del litorale Tirrenico entrati nell’occhio del ciclone a seguito delle dichiarazioni di Occhiuto parlando con i giornalisti di depurazione del mare a margine di una conferenza stampa alla Regione.

Slide
Slide

Riteniamo altresì che le acque marine – continua ancora il comunicato – non possano avere qualità significativamente diverse per settori di modeste estensioni, poiché soggette a continue correnti, cosicché sembra alquanto strano che vi siano dati contrastanti (oltretutto mai comunicati ai Comuni) tra le acque antistanti Falerna e Gizzeria rispetto a quelle antistanti i comuni viciniori e comunque rispetto a tutto il medio Tirreno calabrese. Facciamo presente al governatore che abbiamo investito risorse importanti per la pulizia delle spiagge e delle aree limitrofe, con costante impegno teso alla sensibilizzazione verso le tematiche ambientali, anche organizzando giornate ecologiche alla presenza di amministratori, di associazioni e di cittadini di ogni fascia di età e non vorremmo quindi che ogni sforzo ed i relativi benefici raggiunti a livello turistico siano resi vani”.

Gizzeria: I Consiglieri comunali del Gruppo “L’Officina delle Idee” al Comune: Cosa è stato fatto per contrasto agli scarichi abusivi?
“Dove vai? Porto pesci”. Questo antico detto sintetizza perfettamente il senso della risposta dei Sindaci di Falerna e Gizzeria alle preoccupazioni espresse dal Presidente della Giunta Regionale Occhiuto sulla efficienza della rete di depurazione lungo la fascia costiera dei due comuni del lametino.

Invece di chiedere, al Presidente Occhiuto, i dati sulla qualità delle acque marine, i risultati delle analisi dell’Arpacal sul monitoraggio delle acque marine, ulteriori impegni finanziari per migliorare ed efficientare la piattaforma depurativa, i Sindaci di Gizzeria e Falerna hanno replicato sostenendo che le spiagge sono pulite, accusando il presidente Occhiuto di attentare al loro impegno per garantire la manutenzione dell’arenile. Veramente esilaranti. Avremmo preferito ascoltare invece parole utili a spiegare cosa è stato fatto finora per il controllo di scarichi abusivi che versano direttamente nelle acque marine nei loro territori.

Inoltre, è noto da anni, che uno dei problemi riguarda il funzionamento delle pompe di sollevamento la cui manutenzione è affidata ad un soggetto privato, il cui costo annuo per i due Comuni si aggira attorno ai 400 Mila Euro. Un’autentica commedia all’italiana che si consuma nel pieno della stagione estiva, e nel silenzio assordante del Consigliere Regionale Raso. Per molti operatori turistici la stagione rischia di essere compromessa, con gravi danni per l’economia locale. Un ulteriore danno in una fase delicata e difficile per i cittadini di questo territorio”.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,269FansLike
5,955FollowersFollow
388FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE