Con una marcia da record (22 punti in 10 partite) i rossoblù si confermano in serie B

Dopo aver macinato punti su punti nelle ultime giornate di campionato (22 punti in 10 partite) il Cosenza battendo la Juve Stabia con il risultato di 3 a 1 ha conquistato la permanenza in Serie B, al momento senza dover affrontare i playout.
Infatti, la certezza assoluta della permanenza diretta nella serie cadetta i lupi silani potranno averla solo dopo il 6 agosto quando dinanzi al Collegio di Garanzia del Coni si deciderà il ricorso del Trapani contro la penalizzazione di due punti subita.
Tornando sul campo anche ieri sera gli uomini di mister Occhiuzzi hanno fatto in pieno il loro lavoro sul campo di casa battendo la Juve Stabia con doppio vantaggio iniziale dei rossoblù, firmato Sciaudone e Riviere (su rigore): un bruciante uno-due al 17esimo e al 23esimo del primo tempo che fa subito ben sperare la squadra di Roberto Occhiuzzi. Alla formazione di Castellammare non basta la rete di Tonucci per rientrare in partita. Nella ripresa, il solito Riviere sigla la doppietta personale, sugli sviluppi di un calcio piazzato, fissando il risultato sul 3 a 1 (’74).
Il successo interno dei Lupi e le contemporanee sconfitte di Perugia e Pescara (quest’ultima punita dal cosentino Garritano del Chievo all’89esimo) consegnano ai tifosi bruzi il migliore finale possibile.