x

x

sabato, 22 Giugno, 2024
HomeAttualitàCgil, Cisl e Uil Calabria: Porto di Gioia Tauro a rischio chiusura,...

Cgil, Cisl e Uil Calabria: Porto di Gioia Tauro a rischio chiusura, Governo e Regione intervengano

“È paradossale quello che sta avvenendo nel sistema portuale ed in modo particolare al Porto di Gioia Tauro che rischia realmente la chiusura a causa della direttiva europea sulla riduzione delle emissioni in atmosfera nel settore marittimo”: Parole dei Segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Calabria Angelo Sposato, Tonino Russo e Santo Biondo.

“Come sta emergendo, infatti , la direttiva entrerà in vigore dal primo gennaio 2024 e c’è il rischio, per non dire la certezza, che le compagnie di trasbordo, al fine di non rischiare multe pesantissime, delocalizzino la propria attività in altri porti, al di fuori dell’UE. È necessario, dunque, che il Governo e la Regione intervengano immediatamente perché l’UE dia alle compagnie marittime il tempo di operare una riconversione del sistema di emissioni”.

Slide
Tenuta delle Grazie 13_6_2024

Nella nota congiunta i tre sindacalisti evidenziano che “Sono in pericolo migliaia di posti di lavoro ed è in discussione anche il futuro stesso del Porto di Gioia come hub strategico nel Mediterraneo. Nel sostenere tutte le iniziative che le federazioni trasporti delle nostre organizzazioni sindacali stanno mettendo in cantiere perché si intervenga in maniera rapida ed efficace per consentire al porto di continuare a svolgere la sua importante funzione, chiediamo un incontro urgente al Presidente della Giunta Occhiuto affinché la Regione Calabria faccia immediatamente sentire e pesare la propria voce e sia scongiurato il rischio di rallentare, se non addirittura di mandare in malora, tutti i progetti e i processi di sviluppo legati all’importante infrastruttura portuale” – concludono i Segretari generali regionali di Cgil, Cisl e Uil.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,034FansLike
6,832FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE