domenica, 25 Settembre, 2022
HomeCosenzaCercatori di funghi dispersi nei boschi del parco del Pollino: ritrovati dal...

Cercatori di funghi dispersi nei boschi del parco del Pollino: ritrovati dal Soccorso Alpino e Speleologico Calabria

Due fungaioli, originari di Cassano allo Ionio (CS) di anni 54 e 52, sono stati recuperati dal nell’area del Vallone Fornelli – vicino Pietra Campanara – nel Comune di Saracena (Cs) – Parco Nazionale del Pollino, dal Soccorso Alpino e Speleologico Calabria (SASC). L’allerta è arrivata nel primo pomeriggio di oggi dalla Centrale Operativa del 113 di Castrovillari.

Gli operatori del Soccorso Alpino sono riusciti a mettersi in contatto con i due dispersi e ad ottenere le loro coordinate geografiche tramite il loro cellulare. Raggiunti a piedi da una squadra di operatori della Stazione Alpina Pollino del SASC, sono stati portati fino ai mezzi di soccorso e da lì accompagnati alla loro auto. I dispersi sono stati ritrovati in buone condizioni.

Slide
Slide

Nell’ultimo periodo, in tutta la Calabria, sono stati diversi gli interventi di soccorso effettuati per fungaioli in difficoltà. Raccomandiamo ai cercatori di funghi di non avventurarsi con troppa facilità nei boschi e sulle vette soprattutto quando si conoscono poco i posti.

Dal Soccorso Alpino e Speleologico Calabria si ricordano alcune regole di base: “non sottovalutare i rischi del bosco, lasciare sempre detto dove si è diretti e possibilmente non andare da soli, accertarsi che il cellulare sia sempre acceso e portare sempre con sé una batteria di emergenza. Avere una pila frontale, indumenti impermeabili e scarponi da montagna, un telo termico per affrontare l’eventuale nottata e per non disperdere il calore. Se ci si dovesse perdere, non muoversi: i soccorsi arrivano sempre. Usate prudenza in modo da evitare incidenti anche seri”.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,247FansLike
5,870FollowersFollow
388FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE