Centri per l’impiego, approvato Piano regionale per il potenziamento

La Giunta regionale della Calabria ha adottato in via definitiva il Piano regionale straordinario di potenziamento dei Centri per l’impiego e delle politiche attive del lavoro. Lo riferisce in una nota il Dipartimento al Lavoro della Regione Calabria.

Nel dettaglio – prosegue la nota – «il Piano prevede il reclutamento, tramite pubblici concorsi, di 537 nuovi operatori complessivi, i quali dovranno garantire l’erogazione di tutti i servizi previsti, a favore di cittadini e imprese su tutto il territorio regionale. Il Piano prevede un consistente investimento per l’ammodernamento fisico e tecnologico delle sedi dei Centri per l’impiego. In collaborazione con i Comuni che ospitano gli uffici territoriali sono già in atto le verifiche per l’individuazione di nuovi locali, di proprietà degli enti territoriali, da adibire a sedi dei Centri, per i quali sono previste risorse da destinare per complessivi 33 milioni di euro. Oltre alle sedi principali dei 15 Centri per l’impiego regionali – specifica il Dipartimento Lavoro della Regione Calabria –  saranno oggetto di ammodernamento anche le sedi locali, ed è prevista la possibilità di attivare nuove sedi dei Cpi, con priorità ai bacini territoriali più distanti dalle attuali sedi esistenti”.

Le altre linee d’intervento previste dal Piano – conclude la nota – riguardano l’aggiornamento dei sistemi informativi nell’ambito dei servizi per il lavoro e delle politiche attive, il potenziamento dell’Osservatorio regionale del mercato del lavoro istituito presso il Dipartimento Lavoro, la formazione degli operatori, la comunicazione coordinata sulle politiche attive del lavoro e sui servizi offerti.

Orsomarso: “Superato stallo in un solo anno”

“In un solo anno di lavoro siamo riusciti a superare la situazione di stallo determinata da chi ci ha preceduto e ad ottenere l’importante obiettivo, atteso già dal 2018, di presentare e vedere approvato dal ministero il Piano Regionale Straordinario di Potenziamento dei Centri per l’Impiego e delle Politiche attive del lavoro, che riguarda le dotazioni tecnologiche e infrastrutturali, ma soprattutto l’assunzione di centinaia nuove professionalità”. E’ quanto afferma l’assessore regionale al Lavoro Fausto Orsomarso, che esprime soddisfazione per il risultato raggiunto insieme al Dipartimento nonostante le difficoltà legate alla pandemia. “Grazie al piano, che prevede l’utilizzo di risorse ministeriali, sarà possibile assumere, attraverso concorsi pubblici, 537 nuovi operatori complessivi che dovranno erogare i servizi a cittadini e imprese. Inoltre – continua Orsomarso – il Piano prevede un consistente investimento per l’ammodernamento fisico e tecnologico delle sedi dei centri per l’impiego, e in collaborazione con i comuni che ospitano gli uffici territoriali si sta già lavorando per l’individuazione di nuovi locali di proprietà degli enti territoriali da adibire a sede dei centri con risorse per 33 milioni di euro, prevedendo anche la possibilità di attivare nuove sedi dei CPI, con priorità ai bacini territoriali più distanti dalle sedi esistenti”.