Catanzaro, operazione “Anteo”: torna in libertà Fortunato De Masi

Torna in libertà Fortunato Demasi, 46 anni, di Simbario, indagato nell’operazione Anteo della Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro ed accusato di cessione di sostanze stupefacenti del tipo cocaina.

Il Tribunale della Libertà di Catanzaro, presieduto da Filippo Aragona con a latere i giudici Michele Cappai e Valeria Isabella Valenzi, ha accolto il riesame presentato dagli Avvocati Domenico Rosso e Vincenzo Cicino, ed ha annullato l’ordinanza applicativa della misura disponendo l’immediata scarcerazione dell’indagato.

L’operazione “Anteo” (32 indagati) prende le mosse anche dalle dichiarazioni del collaboratore di giustizia Emanuele Mancuso e mira a ricostruire l’esistenza di una organizzazione dedita al traffico di cocaina, hashish, marijuana, metadone ed eroina, nel basso Ionio-catanzarese, in particolare nel comprensorio di Chiaravalle e comuni limitrofi e con proiezioni nelle province di Vibo Valentia e Reggio Calabria.