Catanzaro, gestione pontili mobili del porto: Sergio Abramo indagato per corruzione

Sergio Abramo indagato

Catanzaro – Il sindaco di Catanzaro ha ricevuto un avviso di proroga delle indagini per l’ipotesi di reato di corruzione.

Secondo quanto si apprende assieme al primo cittadino del capoluogo risultano iscritti nel registro degli indagati il nipote Danilo Abramo, l’avvocato Gennaro Piero Mellea e il fratello Raoul quest’ultimo titolare della ‘Navylos’ la società al centro di due distinte indagini sulla gestione dei pontili mobili nel porto di Catanzaro Lido.