x

x

lunedì, 27 Maggio, 2024
HomeAttualità“Cantiere Lavoro Italia”: al via i primi corsi, 45 giovani saranno formati...

“Cantiere Lavoro Italia”: al via i primi corsi, 45 giovani saranno formati dal colosso delle costruzioni

Catanzaro – Il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, l’amministratore delegato del Gruppo Webuild Pietro Salini, accompagnato da Gianni De Gennaro presidente di Eurolink, il consorzio di imprese che ha presentato la documentazione di aggiornamento del progetto definitivo del Ponte sullo Stretto di Messina, e l’assessore regionale al Lavoro e alla formazione professionale Giovanni Calabrese hanno incontrato a Catanzaro i primi 45 giovani selezionati per frequentare i corsi di formazione professionale della durata totale di sei mesi per operatori, tecnici e professionisti, da inserire nel settore della costruzione di grandi infrastrutture con il programma “Cantiere Lavoro Italia”. Le figure sono state profilate in occasione del “Recruiting day” adottato a seguito di un’intesa sottoscritta da Regione e Webuild, nello scorso 27 marzo a cui hanno partecipato 300 candidati.

“In Italia -ha detto Salini- adesso è un momento di grandi infrastrutture in Sicilia, in Calabria e anche in tutto il sud. Negli anni a venire dobbiamo assumere circa 10 mila persone nel paese e al momento ne abbiamo assunto grosso modo duemila nel 2023 mentre comincia il percorso delle assunzioni del 2024. Servono persone -ha detto ancora Salini rivolgendosi ai corsisti- che abbiano la voglia di fare. Voi ragazzi avete la possibilità di farlo avendo un posto qui nella vostra terra o se lo vorrete in futuro anche in uno dei 52 paesi dove siamo presenti”. “Sono contento -ha detto Occhiuto- perché tanti giovani calabresi avranno la possibilità di lavorare in Calabria anche se le selezioni riguarderanno tutti i lavori dell’azienda e non solo quelli in questa regione. Altri due appuntamenti del genere -ha aggiunto rivolgendosi ai partecipanti al percorso- si terranno prossimamente. E’ bello lavorare in Calabria avendo la possibilità di costruire le infrastrutture della nostra regione. Vi faccio un grande in bocca al lupo”.

Slide
Slide
Slide

Nello specifico, il percorso che si tiene nelle aule ricavate nella sala San Francesco di Paola della Cittadella regionale, preparerà i partecipanti a ricoprire le mansioni di operatore multifunzione Tbm (scavo meccanizzato), aiutante elettricista Tbm (scavo meccanizzato) aiutante elettricista (scavo tradizionale), aiutante escavatorista (scavo tradizionale), aiutante lancista (scavo tradizionale). Circa l’80% dei partecipanti al corso avrà la possibilità di essere assunto e iniziare la propria esperienza lavorativa presso i cantieri Webuild. L’iniziativa, curata dal Dipartimento regionale al Lavoro, è frutto del Protocollo d’Intesa sottoscritto qualche mese addietro tra il presidente Occhiuto e l’ad Salini, per promuovere l’attivazione di percorsi di formazione professionale e l’avviamento al lavoro in Calabria di personale specializzato nelle costruzioni di grandi infrastrutture. “Quella di oggi -ha detto l’assessore al lavoro Calabrese- è un’azione concreta. Voglio ringraziare a tutti i direttori dei Centri dell’impiego e i funzionari del Dipartimento Lavoro per la serietà e la professionalità con le quali hanno affrontato questa importante sfida dimostrando il grande lavoro che è stato fatto in questi mesi. Oggi, grazie a Webuild, inizia un percorso di formazione e lavoro importante”.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,034FansLike
6,832FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE