Basket, la Nazionale italiana con sindrome di Down è campione del mondo

Per il secondo anno di seguito la Nazionale Italiana Atleti di pallacanestro con sindrome di Down è campione del mondo. A Guimarães, in Portogallo, gli azzurri hanno bissato il successo dello scorso anno a Madeira sconfiggendo in finale i padroni di casa per 36-22. I ragazzi di Giuliano Bufacchi e Mauro Dessì hanno vinto 36-22 con una prestazione straordinaria: Paulis è stato autore di ben 28 punti. Prima del trionfo finale, gli azzurri aveva vinto contro la Turchia, con il risultato finale di 26 a 11, e contro lo stesso Portogallo, con un netto 40 a 4.

Pancalli: «Azzurri iridati»
«Complimenti alla nazionale italiana di basket composta da ragazzi con sindrome di Down. Un Dream Team che si è laureato per la seconda volta campione del mondo! Bravissimi. Applausi a scena aperta». Così, su Twitter, il presidente del Cip, Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli. La notizia l’aveva data poco prima la Fisdir (Federazione italiana sport paralimpici degli intellettivo relazionali): «Il Dream Team dell’Italia di basket Iba21, battendo per 36 a 22 il Portogallo, si laurea per la seconda volta nella storia campione del mondo di categoria».