Arrestati dalla Squadra mobile di Cosenza due 29enni ritenuti gli autori del gesto

Cosenza – Due persone ritenute responsabili di porto illegale in luogo pubblico di un’arma comune da sparo, danneggiamento ed esplosione di colpi d’arma da fuoco sono state tratte in arresto dagli agenti della Squadra mobile di Cosenza.
Si tratta di Denny Romano, già noto alle forze dell’ordine, e Matteo Voltasio, entrambi di 29 anni, che sono sono accusati di avere sparato, la notte del 6 febbraio scorso, tre colpi di pistola contro un noto locale cittadino mentre all’interno erano presenti numerosi avventori.
Gli investigatori della Squadra mobile, visionando le immagini dei sistemi di videosorveglianza di tutte le attività commerciali della zona, sono riusciti ad individuare il luogo da cui erano stati esplosi i colpi d’arma da fuoco e l’autovettura a noleggio utilizzata da uno degli autori. In base alla dinamica dell’evento, gli investigatori sono risaliti ai due arrestati.
La ricostruzione della vicenda fatta dalla Squadra mobile ha portato la Procura della Repubblica di Cosenza diretta da Mario Spagnuolo a chiedere al Giudice per le indagini preliminari del tribunale di Cosenza l’emissione dei provvedimenti cautelari in carcere. Voltasio è stato bloccato due giorni fa mentre Romano, che si era reso irreperibile da alcuni giorni, è stato arrestato oggi.