Anziani con Covid in Rsa Castrolibero, avevano ricevuto prima dose del vaccino

- Advertisement -
Slider

Nuovo focolaio Covid in una residenza per anziani calabrese, dove tutti gli ospiti, una trentina, hanno contratto il virus contagiando anche alcuni dipendenti. Come si apprende dall’Ansa, avevano ricevuto la prima dose di vaccino le trenta persone ospiti di Villa Flora, struttura residenziale per anziani situata a Castrolibero, alle porte di Cosenza, risultate positive al Covid-19. Quando i sanitari dell’Asp sono ritornati per la seconda dose hanno riscontrato che alcuni anziani presentavano stati febbrili. A seguito del lieve sintomo manifestato, sono stati eseguiti i tamponi sugli ospiti della Rsa, quasi tutti ultraottantenni e 30 di questi sono risultati positivi al Covid 19 (uno solo negativo).  Proprio grazie alla vaccinazione sono stati scongiurati sintomi gravi del virus e infatti, gli anziani positivi, non presentano condizioni di criticità e sono asintomatici. La situazione dunque è sotto controllo e uno degli anziani contagiati è stato anche inviato all’ospedale dell’Annunziata di Cosenza per essere sottoposto alla terapia degli anticorpi monoclonali. Riguardo invece ai dipendenti della struttura, sono stati accertati 4 casi positivi e 5 negativi. Tra l’altro il caso del focolaio Covid ha avuto un altro risvolto nella Rsa castroliberese: i Carabinieri del Nas e l’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza hanno infatti avviato un’indagine in riferimento proprio al rapporto sproporzionato tra degenti e operatori in servizio a Villa Flora.