x

x

venerdì, 1 Marzo, 2024
HomeAttualitàA Lamezia medici di famiglia pronti a vaccinare ma senza certezze

A Lamezia medici di famiglia pronti a vaccinare ma senza certezze

Michele Rosato, è medico di famiglia ed ha partecipato al flash mob di protesta contro le chiusure organizzato sul corso Nicotera di Lamezia Terme.

Anche per lui c’è stata la possibilità di raccontare la sua esperienza professionale in modo fattivo in questo periodo di coronavirus nella città della piana (pubblichiamo video).

Slide
Slide
Slide

“La vaccinazione procede a rilento per la scarsità di forniture ai medici di base” ha iniziato a raccontare – “Stiamo vaccinando gli ultra ottantenni ma siamo arrivati a metà percorso, ci sono dei punti vaccinali che hanno piu’ forniture rispetto alle nostre, abbiamo dato la nostra disponibilità ma ancora non abbiamo tutti i vaccini che la gente ci richiede.

Questa pandemia ha dimostrato si può vincere solo se l’istituzione fornisce un servizio più territoriale possibile – ha proseguito –  la medicina territoriale non ha più senso se si lasciano da soli i medici ma c’è bisogno di nuove strutture e di nuove forme di associazione da parte dei medici stessi e quindi una migliore assistenza ed una migliore distribuzione dei vaccini.

Come medici di base siamo arrivati a metà percorso per gli ultra ottantenni e siamo disponibili anche a vaccinare le altre fasce di popolazione segnalata. Hanno aderito nel territorio lametino tutti i medici di base, tranne qualche caso ma solo per problemi di salute, ed anche medici di base che non sono in forma associata. Le vaccinazioni avvengono nei nostri ambulatori i medici che sono associati hanno predisposto delle sale nelle loro strutture. Io nell’elenco avevo 88 anziani e ne ho già vaccinato 86 e sono disponibile a terminare subito”.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,089FansLike
6,654FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE