18enne arrestato nel Cosentino per droga. Carabinieri scoprono deposito guardando foto del suo smartphone

Un giovane di 18anni di Villapiana, in provincia di Cosenza, è stato arrestato dai carabinieri di Corigliano Calabro per detenzione di sostanza stupefacente perché trovato in possesso di oltre 450 grammi di marijuana.
Durante un servizio perlustrativo, i militari della Stazione di Villapiana hanno notato quattro ragazzi conversare e scambiarsi qualcosa in modo sospetto. Senza farsi notare i carabinieri li hanno fermati rinvenendo per terra diversi involucri di cellophane trasparente e residui di marijuana.
Per questo motivo i militari hanno effettuato su tutti e quattro delle perquisizioni personali, che hanno permesso di rinvenire addosso a S.M., 18enne del luogo, una cospicua somma di denaro contante, oltre a un dose di marijuana.
Accanto allo stesso e precisamente dentro un vaso di una pianta dove era poggiato, i carabinieri hanno trovato anche un sacchetto di plastica con altri dodici involucri dello stesso tipo contenenti marijuana del peso totale di circa 18 grammi.
Per questo motivo le attività di perquisizione sono state estese all’abitazione di Villapiana, dove il ragazzo vive insieme ai genitori. Qui i militari hanno rinvenuto all’interno di un vaso di ceramica posto sopra un armadio altri 13 grammi di marijuana.
Le scoperte, però, non si erano ancora concluse. Infatti portato in caserma, i carabinieri hanno iniziato ad analizzare il cellulare del ragazzo da cui emergevano delle foto che ritraevano lo stesso davanti ad ingenti quantitativi di droga.
Riconoscendo i luoghi dove erano state scattate, si è individuato un magazzino retrostante l’abitazione che è stato ispezionato dettagliatamente e che ha permesso di rinvenire una confezione sigillata contenente quasi 430 grammi di marijuana ancora da dividere in dosi, sotto un asse di legno.
La droga, così come tutto il materiale rinvenuto, è stata sottoposta a sequestro penale, mentre il giovane è stato dichiarato in stato di arresto per il reato di detenzione di sostanza stupefacente. Per il 18enne sono stati decisi gli arresti domiciliari in attesa del giudizio con rito direttissimo.