Vibo Valentia, Sebastiano Caffo eletto presidente della Camera di Commercio

Vibo Valentia – Sebastiano Caffo, di espressione confindustriale, è il nuovo presidente della Camera di Commercio di Vibo Valentia. L’elezione, all’unanimità, è avvenuta questo pomeriggio nel corso della seduta di consiglio camerale appositamente convocata e presieduta dal vice presidente facente funzione Bruno La Fortuna per procedere al rinnovo della carica.
Caffo è riuscito a conquistare anche grande considerazione nel settore delle rappresentanze pubbliche tanto da avere al suo attivo numerose cariche di prestigio: è consigliere nazionale in Assodistil; è stato cofondatore del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Vibo Valentia, assumendo cariche direttive come presidente dei Giovani Imprenditori della Calabria, oltre che Consigliere a livello nazionale. A luglio 2012 è stato nominato consigliere della Camera di Commercio di Vibo Valentia e ad agosto membro di giunta in rappresentanza del settore Industria.
“Ringrazio il Consiglio Camerale e ogni singolo consigliere per la stima e fiducia a me espressa nell’aver voluto attribuirmi la guida dell’Ente camerale- ha detto Caffo – mostrando con l’espressione di voto unanime forte senso di responsabilità e attaccamento all’Ente. Con impegno assumo la carica di presidente per continuare a condividere quel percorso di valori, idee e progetti che nel corso di questi anni sono stati per la Camera di Commercio di Vibo Valentia elementi di forte identità e autorevolezza nel rappresentare il sistema produttivo locale, le sue istanze e le sue prospettive di sviluppo e competitività. Sono certo che, insieme alla Giunta e al Consiglio camerale, supportati dal personale interno competente e motivato guidato dal segretario generale Bruno Calvetta, riusciremo a consolidare questo patrimonio di rappresentatività, azioni e tutele per imprese e territorio, rilanciando sinergie con le Associazioni di categoria, le rappresentanze sindacali e i naturali referenti a tutti i livelli istituzionali. Questo è il senso dell’impegno e della responsabilità che ci accompagnerà nell’azione di rappresentanza e tutela delle imprese e del territorio – ha concluso Caffo – soprattutto in un momento così delicato per il processo di accorpamento in atto nel sistema camerale e per le trasformazioni dei mercati sempre più proiettati verso internazionalizzazione, innovazione e competitività”.