Vibo Valentia, hanno giurato i 216 agenti della Scuola Allievi della Polizia di Stato

Vibo Valentia – Cerimonia di giuramento, questa mattina, per i 216 allievi agenti della Polizia di Stato, tra cui 54 donne, che hanno frequentato il 202mo corso di formazione nella Scuola allievi di Vibo Valentia.
Per circa otto mesi hanno frequentato le lezioni teoriche e pratiche affrontando diverse materie (diritto penale, procedura penale, diritto costituzionale, ordinamento e regolamenti delle Forze di Polizia, immigrazione) ma anche diverse prove (tecniche operative, uso delle armi, tiro, sistema di indagine delle forze di Polizia, difesa personale). Un percorso formativo in linea con i principi di modernità e con l’apertura al cambiamento suggerito anche dagli scenari internazionali, con grande attenzione al tema dell’Immigrazione e del pronto intervento.
Alla cerimonia di giuramento, oltre alle altre autorità locali, ha preso parte anche il vice capo della Polizia, il prefetto Nicolò Marcello D’Angelo secondo il quale si è trattato di “Un importante momento per tutta la Polizia di Stato perchè stiamo investendo sui giovani e vedere oggi questi ragazzi entrare a far parte del nostro Corpo che ha una lunghissima storia è una grande orgoglio”.
“C’e’ la massima attenzione per la struttura – ha aggiunto riferendosi al futuro della Scuola – e per tutto quello che ha realizzato fino ad oggi. Noi stiamo investendo molto su istituti come questo di Vibo perchè riteniamo che rappresentano il futuro di questo Corpo. I giovani hanno risvegliato una coscienza importante perchè servire il cittadino e le istituzioni è quanto di più importante deve fare un esponente delle forze dell’ordine”.
“Al Sud – ha concluso D’Angelo – la lotta alla criminalità, tanto spicciola quanto organizzata, è una questione prioritaria. A questo bisogna aggiungere la necessità di cambiare il tessuto collettivo di queste aree perchè altrimenti il loro futuro sarà ancora più complesso e difficile, pertanto lo sforzo deve essere massimo”.