Vibo, i volontari di Retake simbolo di cittadinanza attiva contro il degrado

Ve lo stiamo raccontando da giorni. E’ la situazione di profondo degrado ed abbandono della città di Vibo Valentia, capoluogo di provincia. Una situazione non certo peculiarità esclusiva della città ipponiate, ma che accomuna tante realtà urbane, non solo del nostro territorio.

Una situazione figlia nel tempo dell’incapacità amministrativa della cosa pubblica, ma anche del profondo senso di inciviltà di alcuni cittadini che continuano a gettare rifiuti sul territorio.

A Vibo, come in tante altre città italiane, è nata l’associazione Retake: un movimento spontaneo di cittadini che promuove il decoro urbano, l’orgoglio civico, il volontariato, l’educazione.

Paradigma della loro azione e tenacia, è stato un post pubblicato sulla pagina facebook di Retake Vibo Valentia qualche giorno fa:

Talvolta ci chiedono “ma perché lo fate”? Dovrebbe farlo il Comune. Voi non siete pagati per farlo. Perché sprecate così il tempo che potreste dedicare a voi stessi?

La mia risposta è sempre la stessa. “Questo è tempo che dedico a me stesso”.

E’ tempo che dedico al posto in cui vivo. La mia città è la mia casa. Se cammino per strade pulite piuttosto che decorate da sacchetti di spazzatura ed erbacce, provo piacere. Si tratta di un piacere che deriva dall’amore per la terra in cui ho deciso di vivere nonostante tutto

E’ la terra in cui sono cresciuto, in cui ho frequentato le scuole, in cui ho fatto tutte le esperienze della mia giovinezza.

E’ un momento triste per la mia terra malata, ma è solo un momento, sono sicuro che la sua malattia passerà presto e fin quando la mia terra sarà malata io sarò qui ad occuparmi di essa

Neanche un secondo del tempo che dedico alla mia terra è un secondo sprecato

E tu quando inizi ad occuparti della tua terra?

Ieri pomeriggio i volontari di Retake si sono recati nel quartiere Feudotto (dove vi abbiamo già raccontato il profondo stato di degrado ed abbandono in cui versa) e hanno ripulito un’area verde sita all’inizio di Via Falcone (all’incrocio con la provinciale per Triparni). Muniti di pale, rastrelli, decepugliastori e, finanche, una motosega, Francesco Andrea Buonanno ed altri cittadini hanno ripulito una piccola area verde abbandonata da anni. Lì hanno trovato di tutto: una serranda di una finestra, un vecchio bidone della spazzatura, rifiuti di ogni genere, addirittura un vecchio biliardino gettato tra le sterpaglie.

Non è la prima volta che Retake si rende protagonista di queste azioni di volontariato volte a migliorare il decoro urbano e a sensibilizzare l’opinione pubblica. E’ già accaduto nei mesi scorsi in tanti altri luoghi della città e delle frazioni. E proprio una frazione di Vibo, Bivona, sarà il prossimo luogo di appuntamento di Retake Vibo Valentia. I volontari si ritroveranno domenica prossima nel paese delle Marinate per intraprendere una passeggiata ecologica sulla spiaggia con l’obiettivo di ripulirla dalle bottiglie e dagli oggetti di plastica.

 

 

 

 

 

 

Francesco Iannello