Verso le Europee, tappa elettorale dell’ex ministro Fitto a Vibo: “Andremo in Europa a cambiare le cose”

A poco più di dieci giorni dalle elezioni europee le varie forze politiche alzano i giri del motore in vista della competizione elettorale del 26 maggio. Tra i partiti più attivi sul territorio del collegio meridionale c’è sicuramente Fratelli d’Italia che ha presentato ben tre candidati calabresi: Rosario Aversa, Denis Nesci e Maria Rosaria La Grotta. Il partito della Meloni, come è noto, ha stretto un’alleanza politico-elettorale con il movimento politico “Direzione Italia” del quale Raffaele Fitto è tra i principali ispiratori. E proprio l’ex ministro e l’ex presidente della regione Puglia, ha partecipato ieri pomeriggio a Vibo all’incontro promosso ed organizzato dal consigliere regionale vibonese, Vincenzo Pasqua. Come è noto, il giovane esponente politico di Vibo (che in consiglio regionale fa parte del gruppo “Moderati per la Calabria”) ha sposato di recente la causa fittiana in vista, peraltro, di un forte e radicale riposizionamento in vista anche delle ormai vicine elezioni regionali. Alla convention hanno presenziato numerosi personaggi politici di peso della nostra regione: dai vertici regionali di Fratelli d’Italia (con in testa il segretario regionale Ernesto Rapani e il consigliere regionale Fausto Orsomarso) fino ad arrivare ad altri due consiglieri regionali facenti parte del gruppo consiliare “Moderati per la Calabria”: l’ex forzista Ennio Morrone e l’ex presidente del consiglio regionale, eletto con il Pd, Tonino Scalzo. In prima fila anche la candidata alle elezioni europee Maria Rosaria La Grotta (area Pasqua e già consigliere comunale a Vibo). Presente anche Maria Limardo, la candidata a sindaco del centrodestra alle prossime elezioni comunali di Vibo Valentia. In sala, infine, tanti militanti, simpatizzanti e candidati della lista di Fratelli d’Italia per le amministrative vibonesi.

Raffaele Fitto: “Dobbiamo essere presenti in Europa con serietà per dare risposte al nostro paese e, in modo particolare, al Mezzogiorno. Non dobbiamo ascoltare il racconto o gli slogan di chi racconta di voler sfasciare l’Europa. Noi dobbiamo andare in Europa per cambiare le cose e noi abbiamo le carte in regola per farlo perchè a nostra lista è dentro una dinamica europea importante come quella dei conservatori. Andiamo in Europa con la convinzione di essere decisivi“.

Francesco Iannello