Terremoto, ripresa circolazione treni. Problemi a causa del maltempo tra Bagnara e Villa San Giovanni

Reggio Calabria – Sono state riattivate alle 13:40 tutte le linee ferroviarie regionali della Calabria, interrotte dalle 8:10 a seguito di una scossa di terremoto con epicentro a Caraffa di Catanzaro.
La circolazione ferroviaria era stata sospesa, in via precauzionale, per le verifiche dei tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) che, durante i controlli e i sopralluoghi, non hanno riscontrato criticità sull’infrastruttura.
Il traffico ferroviario era stato sospeso fra Lamezia Terme Centrale e Catanzaro Lido, fra Simeri e Soverato sulla linea Crotone – Roccella Jonica, e fra Nocera e Vibo Valentia sulla linea Paola-Rosarno.
Trenitalia ha garantito la mobilità con autobus e taxi. Distribuiti circa 700 kit di generi di conforto.
Per la presenza di reti metalliche sporgenti da un’area non di proprietà del Gruppo FS e confinante con la sede ferroviaria, dalle 13:50 su disposizione dei Vigili del Fuoco la circolazione ferroviaria è stata nuovamente sospesa sulla direttrice Tirrenica, fra Vibo Pizzo ed Eccellente. Dalle 15:20 il traffico ferroviario è ripreso su un solo binario. Sul posto i tecnici di RFI.
Traffico rallentato, sempre sulla direttrice Tirrenica – fra Bagnara e Villa San Giovanni Cannitello – a causa del maltempo. Le forti piogge che stanno interessando la zona hanno fatto scattare l’allarme pluviometrico. I treni registrano ritardi fino a 20 minuti.