Telecamere in asili nido, scuole per l’infanzia e strutture per anziani

Videosorveglianza negli asili nido e nelle scuole d’infanzia e nelle strutture socio assistenziali per anziani, disabili e minori in situazione di disagio: è quanto prevede un Progetto di legge statale varato dal Consiglio regionale del Veneto e approvato con 38 voti favorevoli e due astenuti. L’iniziativa ha l’obiettivo di prevenire e contrastare le pratiche di abuso fisico e psichico nei confronti di soggetti deboli. Alla luce degli innumerevoli episodi di maltrattamento a danno di minori, anziani e disabili compiuti all’interno di strutture, pubbliche e private, quali asili nido, scuole per l’infanzia o strutture socio assistenziali, il provvedimento vuole far sì che queste strutture siano dotate di sistemi di videosorveglianza a circuito chiuso che garantiscano la sicurezza e al contempo la tutela della riservatezza. L’installazione di un sistema di videosorveglianza costituirebbe da un lato un elemento maggiore di tranquillità per le famiglie e un deterrente per evitare ogni eventuale tipo di abuso da parte di soggetti che operano in tali strutture o, addirittura, di soggetti esterni.

Corriere.it