Tassone (Nuovo CDU): Il 18 gennaio a Roma per rilanciare l’impegno dei cristiano democratici

Lamezia Terme – “E’ un periodo estremamente difficile per Italia dove l’intrecciarsi dei nodi populisti e sovranisti nel governo dimostrano che la politica è sempre più inesistente. Oggi è necessario ricomporre gli strappi in atto e recuperare i principi e i valori della Costituzione”.
Lo dichiara il segretario nazionale del NUOVO CDU, il calabrese on. Mario Tassone che specifica “E per questo stiamo ponendo con forza la questione della presenza dei cristiano democratici in politica. E’ la nostra grande sfida, quella di occupare un’area centrale della politica. Stiamo lavorando per federare partiti e movimenti che provengono dalla storia della Democrazia cristiana e tutti quelli che oggi la guardano ancora con interesse. Per questo riveste particolare importanza l’appuntamento che stiamo promuovendo insieme a Gianfranco Rotondi, Renato Grassi e tanti altri amici, in programma a Roma alla Camera dei Deputati il 18 gennaio, a 100 anni dalla fondazione del Partito popolare e dall’appello di don Luigi Sturzo”.
“Registro l’appello e l’impegno di molti vescovi- aggiunte Tassone – sono un fatto importante e va bene ogni iniziativa ma non devono esserci primogeniture, perché i cattolici e i cristiani democratici devono essere tutti uniti, devono ritrovarsi tutti trovando un momento di incontro e raccordo ben definito e senza nostalgie. Lo Scudocrociato è un patrimonio ma o ci ricomponiamo tutti attorno o è meglio consegnarlo alla storia e alla memoria affidandolo a un’istituzione o a una fondazione, evitando di lacerarlo e sporcarlo continuamente, recuperando la storia migliore del cattolicesimo democratico e popolare”.