Stupro di gruppo, Bombardieri: autori ragazzi “normalissimi”, niente degrado sociale o branchi

Reggio Calabria – “E’ una bruttissima vicenda dietro la quale non ci sono situazioni di degrado sociale o branchi, ma ragazzi normalissimi”. Cosi’ il procuratore di Reggio Calabria Giovanni Bombardieri ha commentato la vicenda dei tre ventenni arrestati per violenza sessuale di gruppo ai danni di una ragazzina 18enne.
“E’ stato fatto – ha aggiunto il magistrato – un grandissimo lavoro con accertamenti di natura tecnica e intercettazioni per risalire agli autori. Tutto è partito dalla segnalazione di alcuni passanti che hanno visto la ragazzina in strada in uno stato emotivo facilmente immaginabile. Ci sono state anche tre denunce per favoreggiamento nei confronti di amici degli arrestati. Una vicenda che ha riguardato tutti giovanissimi”.