Strasburgo, è in coma ed è gravissimo il 28enne di origini calabresi tra i feriti nell’attentato al mercatino

Strasburgo – Restano gravissime dopo essere stato colpito alla testa le condizioni di Antonio Megalizzi, 28 anni, il giornalista residente a Trento ma di origini calabresi ferito nell’attentato di Strasburgo. Il giovane è in coma e non può essere operato.
Antonio Megalizzi, che lavora per la radio Europhonica, un progetto radio legato al mondo universitario, era a Strasburgo per seguire l’assemblea plenaria dell’Europarlamento. Il giovane giornalista italiano ferito nell’attentato al mercato di Natale ha studiato all’università di Verona e poi si è specializzato in studi internazionali all’università di Trento.
È originario di Rovereto e vive a Trento dove la sua famiglia, originaria di Reggio Calabria, si è trasferita nel 1990.
Il papà Domenico, la mamma Annamaria e la sorella Federica sono partiti per Strasburgo, assieme alla fidanzata di Antonio, Luana figlia di un noto ristoratore trentino.
“Un proiettile – dice il padre della fidanzata – lo ha raggiunto alla base del cranio ed è ancora conficcato molto vicino al midollo spinale. E’ una posizione delicatissima, Antonio è molto grave e i medici non sanno se e in quali condizioni potrà sopravvivere. Sta lottando per non morire e preghiamo tutti perché ce la faccia”.