Sofo: “Lega calabrese non sostenga Pegna a Lamezia, ha definito Salvini un ‘bullo spocchioso'”

Lamezia Terme – “Credo che la Lega calabrese debba rivedere la decisione di sostenere Ruggero Pegna a candidato sindaco di Lamezia Terme”.
Lo dichiara Vincenzo Sofo, in predicato per un posto in Europarlamento non appena la Brexit si concretizzerà, in merito alla candidatuta a sindaco del promoter lametino.
Il fidanzato di Marion Le Pen, nipote della leader francese di estrema destra afferma: “Siamo un movimento il cui leader Salvini si batte strenuamente per la difesa dei confini, contro le politiche immigrazioniste e il traffico di migranti, subendo per questo richieste di processi e accuse di sequestro di persona, sostenere chi si è schierato pubblicamente in favore delle provocazioni delle Ong e del modello-Riace di Mimmo Lucano, definendo Salvini un ‘bullo spocchioso’, sarebbe un tradimento al nostro leader e ai nostri sostenitori. Alle europee 165.000 calabresi ci hanno votato implorandoci di portare anche in questa terra il cambiamento per il quale si batte Salvini in Italia. E noi dobbiamo offrire loro una classe politica nuova, che abbia la volontà e la capacità di battersi per esso”.