Sistema Bibliotecario Lametino, Assemblea sindaci elegge presidente Paolo Mascaro ed approva bilanci

Lamezia Terme – L’Assemblea dei Sindaci del Sistema Bibliotecario del Lametino, si è riunita nella sede di Palazzo Nicotera, alla presenza dei sindaci di Lamezia Terme, Carlopoli, Decollatura, Feroleto Antico, Pianopoli, Platania, Serrastretta, San Mango d’Aquino e San Pietro a Maida.
Il direttore del Sistema Bibliotecario, Giacinto Gaetano, ha saluto i sindaci intervenuti ed invitato questi ultimi ad eleggere il nuovo Presidente del Sistema, che prenderà il posto dell’ex sindaco di Lamezia Gianni Speranza.
L’Assemblea ha nominato all’unanimità il Sindaco di Lamezia Terme, Paolo Mascaro il quale, accettando l’incarico e ringraziando per la fiducia e la stima manifestata, ha auspicato la piena collaborazione di tutti i comuni aderenti, riservandosi, così come previsto dallo statuto dell’ente, l’eventuale nomina del vice-presidente.
Successivamente si è passati all’analisi del Bilancio Consuntivo 2015 e del Bilancio Preventivo 2016.
La parola è passata ad Antonio Esposito, volontario di servizio civile presso il Sistema bibliotecario lametino, e dottore in Economia Aziendale e Management Sanitario, che ha illustrato agli intervenuti le modalità di formazione delle entrate e delle uscite del 2015 e le previsioni per l’anno 2016. Dopo un momento di dibattito e chiarimento, l’assemblea ha approvato all’unanimità i due documenti.
Il direttore ha poi illustrato l’impegno del Sistema Bibliotecario per promuovere la lettura sul territorio lametino e all’interno dei comuni del Comprensorio, offrendo piena disponibilità e collaborazione nella realizzazione di iniziative culturali già sperimentate nel comune di Lamezia o del tutto inedite.
Nella prospettiva dei futuri impegni del Sistema gli intervenuti hanno sottolineato la necessità di proseguire un percorso di crescita teso soprattutto a diffondere tra i bambini e i ragazzi la “cultura della lettura”.
In tal senso l’Assemblea, auspica che il Sistema Bibliotecario Lametino possa ricoprire sempre più il ruolo di reale collegamento tra le scuole e le biblioteche in un’ottica di continua e sinergica messa in rete dei diversi soggetti coinvolti per la promozione di maggiori servizi culturali all’intero territorio. Tutti i presenti hanno ribadito la volontà del rafforzamento della cooperazione inter istituzionale sui temi della lettura e della cultura.