Sanità, ministero pensa a modifiche al decreto per verifica attività medici e personale

XII Commissione Affari Sociali

Roma – Dalla discussione in commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati per la conversione in legge del decreto Calabria sull’emergenza sanità, emergono nuovi interessanti particolari.
Stando a quanto riferito dal sottosegretario Armando Bartolazzi il ministero della Salute starebbe pensando di apportare alcune modifiche al decreto con una nuova disposizione che stabilisca una ulteriore azione di verifica, concordata con il commissari ad acta, che permetta grazie ad una task force di tecnici con specifiche competenze cliniche di verificare nelle aziende commissariate lo stato dell’arte delle prestazioni cliniche erogate, dei servizi che richiedono implementazione e dei servizi da rimodulare per ottimizzare le risorse tecniche e umane esistenti. Allo stesso tempo, tale ricognizione permetterà una prima analisi delle risorse umane necessarie per efficientare i servizi delle aziende sanitarie stesse.
Secondo il sottosegretario sarebbe un sistema utile per affiancare la gestione commissariale nell’indispensabile attività di verifica nelle strutture sanitarie e anche per determinare le esatte necessità in materia di personale.