Riceve reddito di cittadinanza ma lavora in nero: Pizzicato dai carabinieri nel Cosentino

Cosenza – E’ beneficiario del reddito di cittadinanza, ma lavorava in nero con una ditta boschiva. A denunciare l’operario, un trentatreenne di San Benedetto Ullano (Cosenza), il personale della Stazione Carabinieri Forestale di Montalto Uffugo.
I militari lo hanno scoperto durante un controllo in un lotto boschivo privato in località “Timpone Colombo” nel comune di San Benedetto Ullano. Le verifiche hanno permesso di constatare che uno degli operai della ditta boschiva presenti prestava la propria opera abusivamente, sprovvisto di ogni copertura previdenziale e assicurativa, e che fosse beneficiario del reddito di cittadinanza.
Gli immediati controlli e le verifiche eseguite, hanno fatto emergere che il lavoratore aveva richiesto il reddito di cittadinanza ottenendo un sussidio del valore complessivo di 500 euro fino al mese corrente. Il caso è stato segnalato alla direzione provinciale dell’Inps e alla procura di Cosenza. A carico del datore di lavoro, invece, saranno applicate le sanzioni amministrative previste.