Riace, la Procura di Locri ha chiesto il rinvio a giudizio per Mimmo Lucano

Locri (RC) – La Procura di Locri ha chiesto il rinvio a giudizio per Domenico Lucano, sindaco sospeso di Riace, attualmente sottoposto al provvedimento di divieto di dimora nel piccolo centro della Locride, divenuto modello in tutto il mondo di accoglienza per i migranti.
La notizia è stata pubblicata dalla ‘Gazzetta del Sud’. Assieme a Lucano la Procura ha invocato il processo per altri 29 indagati nell’inchiesta denominata “Xenia”. L’udienza preliminare davanti al Giudice per l’udienza preliminare di Locri Amelia Monteleone è stata fissata per il primo di aprile prossimo.
Come si ricorderà l’inchiesta ‘Xenia’ è stata condotta dai finanzieri del Gruppo di Locri su presunte irregolarità nella gestione dell’accoglienza dei migranti nel comune di Riace.
La Procura contesta a Lucano i reati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e fraudolento affidamento
diretto del servizio di raccolta rifiuti.