Reggio Calabria, trovato cadavere nel “Granaio”. Era lì da 10 giorni

Reggio Calabria – Macabra scoperta domenica mattina nell’area di un’ex fabbrica ormai dimessa sul lungomare di Pellaro, zona sud della città dello Stretto. Un uomo I.C. di 58 anni, romeno, infatti, è stato trovato senza vita ieri mattina.
Il decesso, secondo i primi accertamenti, potrebbe risalire a più di una settimana fa. Il cadavere è stato rinvenuto disteso su un materasso, al riparo della struttura nota come il “Granaio”.
Un giaciglio di fortuna in una zona dove pare che il 58enne rumeno fosse piuttosto conosciuto; spesso lo si vedeva in giro, viveva alla giornata tra mille difficoltà come, purtroppo, capita in queste circostanze.
Sul luogo, oltre alla Polizia municipale, è intervenuta la Polizia di Stato alla quale sono affidate le indagini, con gli specialisti della Scientifica che hanno eseguito i rilievi di rito. I primi accertamenti farebbero escludere piste che conducono alla morte violenta anche perché sul corpo – ormai in stato di decomposizione – non sarebbero state rinvenute ferite o contusioni.