Reggio Calabria, saluto fascista in Consiglio: Falcomatà e Puccio “episodio gravissimo”

Reggio Calabria – Un consigliere comunale di Forza Italia di Reggio Calabria, ex candidato sindaco, Lucio Dattola, ha risposto col saluto romano e un “a noi” a bassa voce, all’appello effettuato nell’aula dell’assemblea per la verifica del numero legale.
Il gesto, ripreso da una telecamera, è stato definito “gravissimo, inqualificabile e inaccettabile” dal sindaco Giuseppe Falcomatà. “Ancora più grave – ha aggiunto – perché accaduto all’interno dell’aula del consiglio che è la massima assise democratica. E’ un vilipendio alle istituzioni”.
Sulla vicenda è intervenuto anche Giovanni Puccio, coordinatore Pd dell’area metropolitana di Reggio, secondo il quale “Siamo all’assurdo. Un consigliere comunale di Forza Italia, che si è pure candidato a sindaco di Reggio Calabria, oggi ha risposto all’appello del Consiglio comunale con il saluto fascista e gridando “a noi”. Si tratta di un episodio gravissimo, che offende il decoro delle istituzioni e denota un grave scadimento di valori a cui, purtroppo, stiamo assistendo da più tempo ai più alti livelli istituzionali. Dal canto nostro, – ha proseguito Puccio – ci affianchiamo al sindaco Giuseppe Falcomatà, che giustamente ha parlato di vilipendio delle istituzioni e ha denunciato la gravità dell’accaduto”.