Reggio Calabria, abusi sessuali sulla figlia 12enne della compagna: arrestato

Un 39enne è stato arrestato dalla squadra mobile di Reggio Calabria per violenza sessuale aggravata sulla figlia 12enne della compagna. Ad allertare le forze dell’ordine è stato il padre della ragazzina, preoccupato per il fatto che la figlia avesse comunicato alle sorelle maggiori di essere vittima di particolari attenzioni da parte del compagno della madre. La 12enne, nel corso di un’audizione protetta, ha poi raccontato quanto successo.

Nel denunciare il contenuto dei messaggi scritti dalla minore, il padre ha raccontato che la 12enne, insieme alla ex compagna e ad un’altra figlia di 5 anni, era giunta a Reggio la notte precedente ed era stata ospitata nell’abitazione dell’uomo, aggiungendo di non conoscere l’indirizzo.

Gli agenti della Mobile e delle Volanti sono riusciti a risalire alla casa. Tranquillizzata e accompagnata in Questura insieme alla madre, la bimba, nel corso di una audizione protetta con l’ausilio di una psicologa e di una esperta in psicologia infantile, ha raccontato quanto successo.

Contestualmente, gli investigatori hanno sequestrato il cellulare della ragazzina sul quale è stata trovata la conversazione Whatsapp avvenuta tra la bambina e la sorella che si trovava con il padre, e che ha fornito un fondamentale riscontro a quanto raccontato agli investigatori dalla 12enne.